La Tavola di San Valentino per una cena perfetta

La Tavola di San Valentino per una cena perfetta
27 Gennaio 2021 Valentina Muggia
Valentina Muggia
In Ispirazioni
Tavola di San Valentino

La tavola perfetta per San Valentino

Che sia la vostra prima cena a due o che siate insieme da 20 anni, San Valentino rimane sempre un’occasione per festeggiare il vostro eterno amore. Organizzare una cena e apparecchiare una bella tavola sono sicuramente un buon presupposto.

Come rendere originale e quanto più indimenticabile possibile questa serata?

Scegliere con cura dove apparecchiare la tavola

Non importa che inscenate scene da film con distese di petali di rose fra migliaia di candele accese, anche qui il buon gusto e un po’ di sincera semplicità possono essere la vostra linea guida.

Visto che vorrete cenare tranquillamente in un ambiente disteso e romantico potreste pensare di apparecchiare un tavolo in una zona della vostra casa che di per se induca ad un’atmosfera romantica e non troppo formale.

Se avete una sala da pranzo nella quale vi sentite a vostro agio, optate per questa, altrimenti apparecchia un tavolino in salotto, magari basso sedendovi su dei cuscini per terra o in extremis organizzate un picnic di lusso nel vostro nido d’amore. 

In ogni modo pensate comunque che non è la scena di un film quindi dovete essere comodi e a vostro agio perché non c’è sensualità e romanticismo nella scomodità

Siete affezionati alla vostra cucina? Nessuno vieta di apparecchiare un tête a tête sul bancone della cucina creando un’atmosfera calorosa e rilassata!

Vi consiglio di curare l’illuminazione quindi, in particolare se la vostra casa normalmente é illuminata a giorno con luci bianche, per questa sera utilizzare invece piccole illuminazioni per creare un’atmosfera intima: posizionate, sparse qua e là negli ambienti, tutte le lampade da tavolo o da comodino a vostra disposizione, magari con l’aggiunta di qualche candela accesa.

Cosa utilizzerete quindi per apparecchiare la vostra tavola romantica?

Per questa occasione eviterei tovaglie sgargianti e fiori multicolori ma opterei per toni caldi o delicati con qualche tocco di originalità.

Una tovaglia con una caduta piuttosto lunga sarà sicuramente molto elegante ma se la tavola, il bancone o il tavolino che avete scelto non sono adatti, optate allora per un elegante runner di lino con tovaglioli ( rigorosamente di lino!!!) abbinati.

Se avete la possibilità, potreste per questa sera, scegliete dei tovaglioli in lino rossi come unico elemento tipicamente “San Valentinesco” e magari nascondere fra le pieghe del tovagliolo di lei un biglietto con una piccola frase.

Sicuramente berrete del vino o delle bollicine quindi fate in modo di procurarvi due calici o due flutes e per una sera, accantonate le stoviglie da cucina troppo colorate, optate per qualcosa di elegante.

Il menù di San Valentino: cosa portare in tavola?

Preparate un menu che non preveda troppe portate e che non vi faccia assentare per lunghi momenti in cucina lasciando il vostro compagno da solo ad aspettarvi per momenti interminabili: più tempo passerete chiacchierando senza preoccuparvi delle questioni pratiche, più la vostra serata prenderà la piega giusta.

Se avete deciso di preparare per esempio un “lungo” risotto vi suggerisco di farlo insieme sorseggiando un bicchiere di vino, altrimenti pensate ad un menu fatto di piccoli assaggi che potete preparare in anticipo e servire senza grandi assenze.

Evitate se potete, per una sera l’asporto, perché il semplice fatto di esservi cimentati  nella preparazione di una  cena denoterà di per sé attenzione e amore, e sarà sicuramente apprezzato a prescindere dal risultato.

Se vi piace il pesce affumicato, sempre consigliatissimi i pesci affumicati come il salmone, la trota salmonata o il pesce spada, da gustare con crostini di pane tostati ed imburrati accompagnati da un bicchiere di prosecco ghiacciato.

In alternativa, visto che siamo in Italiani, la pasta che ci salva sempre offrendoci letteralmente milioni di possibilità tutte squisite e relativamente facili da preparare.

Cosa ne direste ad esempio di un facilissimo, ma di sicuro effetto, garganello speck e noci o ancora di un tagliolino con dadolata di tonno fresco, pinoli e profumo di limone?

Mi raccomando, non trascurate il dolce perché da tavola a mio parere non ci si può alzare senza il gusto dolce di un delizioso dessert.

La mia ricetta della mousse al cioccolato fondente è una garanzia di risultato e facilità; è anche un dessert relativamente leggero perché non prevede ( come molti pensano) l’utilizzo della panna.

Dovrete prepararla la sera prima e accompagnarla, al momento con fragole o lamponi freschissimi ed a piacere uno sbuffo di panna montata.

Vi regalo allora questo piccolo asso da nascondere nella vostra manica e che San Valentino sia con voi!!

La ricetta per San valentino: mousse di cioccolato fondente

250 gr cioccolato fondente

6 uova

2 cucchiaio di brandy

1 noce di burro

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato, aggiungete la noce di burro e il brandy

Unite i rossi d’uovo uno alla volta, mescolando bene finché il composto diventa lucido e omogeneo

Infine incorporate gli albumi montati a neve fermissima.

Fate attenzione a non smontare il composto e procedete con un movimento dal basso all’alto delicatamente.

Fate attenzione ad ottenere un composto omogeneo.

Trasferite la mousse in un contenitore che porterete in tavola: una coppa di vetro o in porcellana; potete anche suddividere il composto in più coppette monoporzione.

Mettete in frigo e lasciate raffreddare per almeno 6 ore.

Servite fredda , meglio se accompagnata da una manciata di lamponi o fragole fresche ed eventualmente da un ciuffo di panna montata.

Scopri le offerte speciali per San Valentino

Spedizione GRATUITA in Europa per ordini oltre 150€
-20% sul primo ordine. Iscriviti alla Newsletter!